ASSEMBLEA
2 giugno 2014

ASSEMBLEA

  Saranno circa 600 gli agricoltori romani, che raggiungeranno Firenze per il maxi appuntamento della Coldiretti fissato per il 4 giugno al Pala Mandela  dalle ore 10.00. Il Presidente nazionale Roberto Moncalvo incontrerà diecimila agricoltori dalle diverse regioni del centro Italia. A dare il benvenuto alle migliaia di partecipanti all’Assemblea e ad aprire i lavori sarà il Segretario Generale della Confederazione Enzo Gesmundo, al quale toccherà anche il compito di introdurre gli interventi dei numerosi ospiti, il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, i Governatori di diverse regioni tra cui, per il Lazio, Nicola Zingaretti, assessori regionali e altre autorità politiche e provinciali; interverranno anche il il procuratore Giancarlo Caselli  presidente del comitato scientifico dell’Osservatorio sulla criminalità nell’agroalimentare e molti altri rappresentanti del mondo economico, istituzionale, della cultura e dello spettacolo. L’appuntamento prevede l’esposizione “Con trucchi ed inganni l'Unione Europea apparecchia le tavole degli italiani" con tutti i casi concreti e paradossali di una Europa ancora troppo lontana dagli interessi dei cittadini, come dimostra l’Indagine elaborata da Ixe’ che sarà presentata nell’occasione. Non solo controllo dei conti ed Euro, l’Unione Europea con scelte che riguardano salute, ambiente e consumi condiziona anche la vita quotidiana degli italiani a partire dalla tavola. Dal via libera ad allucinanti novità nel piatto ai  vincoli che fanno scomparire  cibi e ricette tipiche della tradizione nazionale senza dimenticare le alchimie negli ingredienti che hanno snaturato anche gli alimenti più comuni e le contraddizioni che impediscono la massima trasparenza nell’informazione ai consumatori e limitano addirittura  la libertà di scelta di singoli cittadini o di interi Paesi. “L’agricoltura – commenta Gabriel Battistelli, direttore di Coldiretti di Roma, che guiderà la delegazione provinciale - è il settore che più ha contribuito a costruire l’Unione Europea. Oggi, bisogna andare oltre questa presa d’atto importante, perché L'Unione con scelte che riguardano salute, ambiente e consumi condiziona la vita quotidiana degli italiani e di tutti i cittadini europei a partire dalla tavola, non soltanto controllando i conti e l’euro. Vogliamo lanciare un messaggio positivo al Paese -conclude Battistelli - con  esperienze imprenditoriali uniche ed innovative in grado di generare lavoro e reddito anche con il contributo dei tanti giovani imprenditori. "L’agricoltura che ama l’Italia" sarà raccontata e rappresentata dal vivo con esempi concreti nell’ambito dell’open space “Anticipando EXPO”. Quindi, appuntamento a mercoledì 4 giugno dalle ore 9,30 al Pala Mandela di Firenze.

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi