BORGO HERMADA:  SERVIZI VETERINARI DELLA ASL SI TRASFERISCONO PRESSO IL CUP DI TERRACINA
5 giugno 2015

BORGO HERMADA: SERVIZI VETERINARI DELLA ASL SI TRASFERISCONO PRESSO IL CUP DI TERRACINA


BORGO HERMADA, I SERVIZI VETERINARI DELLA ASL SI TRASFERISCONO PRESSO IL CUP DI TERRACINA. COLDIRETTI: VANTAGGI E AGEVOLAZIONI PER GLI ALLEVATORI


Allarme rientrato. Gli allevatori di Terracina tirano un sospiro di sollievo. La sede dei servizi veterinari della Asl di Borgo Hermada chiude, come paventato da tempo, ma si trasferisce presso i locali che già ospitano il Cup di Terracina, di fatto migliorando il servizio all’utenza. A darne notizia ai dirigenti e agli allevatori Coldiretti, che avevano sollevato il caso, sono stati Igino Mendico, direttore del Dipartimento di prevenzione della Asl di Latina e la responsabile del settore veterinario, Annarosa Centra durante un incontro negli uffici dell’Azienda sanitaria pontina. A rappresentare la Coldiretti c’erano il direttore Giuseppe Campione, il presidente Carlo Crocetti e tre consiglieri della sezione di Terracina. I certificati dei quali hanno bisogno gli allevatori, come ad esempio il foglio rosa per la movimentazione del bestiame, verranno rilasciati in un ufficio che sarà allestito, entro il prossimo luglio, accanto al Cup. “Nel medesimo posto – commenta Crocetti – si potrà pagare la prestazione e ritirare il certificato richiesto, evitando spostamenti in auto tra Borgo Hermada e Terracina. Lo stesso accorpamento avverrà presto a Pontinia, dove la sede di Mesa chiuderà per essere allocata presso il Cup ubicato in pieno centro. Di meglio non potevamo chiedere ai dirigenti Asl, che ringraziamo per la disponibilità e la collaborazione”. “Ma non è tutto. I due dirigenti – aggiunge Campione – ci hanno assicurato che i certificati potranno essere richiesti e ritirati dagli allevatori nell’ufficio più vicino alla loro azienda, a prescindere dal distretto di appartenenza. Ad esempio, chi risiede a Borgo Faiti potrà rivolgersi al più vicino sportello di Pontinia invece che a quello di Latina Scalo, distante 15 chilometri”. “Queste novità scaturiscono dalla riorganizzazione aziendale, dal riassetto delle sedi e dalla più funzionale redistribuzione del personale dipendente sul territorio. Ci siamo sempre mossi – spiegano Mendico e Centra – nell’ottica del duplice obiettivo di ottimizzare i servizi aziendali e favorire l’utenza in tutti i modi possibili. Siamo lieti che tale riorganizzazione abbia riscontrato anche il favore di Coldiretti e dei suoi associati”.

Seguici su Twitter Coldiretti
Seguici su Twitter Coldiretti Lazio
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi