CASSINO, ALLARME AMBIENTALE
26 aprile 2016

CASSINO, ALLARME AMBIENTALE

“Il senso civico di residenti e ambientalisti, come anche l’intervento immediato della Guardia di Finanza, sono la migliore risposta a quanti ancora oggi ritengono di poter inquinare impunemente le nostre terre”. Così Paolo De Ciutiis, direttore Coldiretti di Frosinone, commenta il nuovo caso di allarme ambientale denunciato alla periferia di Cassino, al confine con Sant’Elia Fiumerapido, dove è stata segnalata l’anomala colorazione delle acque di un canale di scolo. “In questi casi – aggiunge il direttore – è bene procedere con cautela e prudenza. Attendiamo l’esito delle analisi per avere la certezza, come al momento tutto lascia credere, di trovarci di fronte all’ennesimo, criminale attacco ai danni dell’ecosistema, della salute umana e dell’economia legata alle produzioni agricole di quel comprensorio. Ma è evidente che questo episodio, comunque, ha i suoi aspetti positivi, perché certifica la maturazione di un sempre più elevato senso civico da parte della comunità locale nella salvaguardia del territorio. I cittadini e gli agricoltori – conclude De Ciutiis – si confermano sentinelle preziose per la difesa consapevole e puntuale dell’ambiente dalle aggressioni degli inquinatori improvvisati o seriali. La Coldiretti rinnova assoluta e totale disponibilità a collaborare con gli inquirenti in tutte le iniziative utili a preservare, ovunque ve ne fosse bisogno, l’integrità del patrimonio ambientale”.   

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi