FABBRICATI RURALI
27 settembre 2011

FABBRICATI RURALI

Fabbricati rurali: corsa contro il tempo per l'esenzione ICI

Corsa contro il tempo per evitare di dover pagare l’Ici non dovuta sui fabbricati rurali. Scade infatti il 30 settembre il termine per fruire delle modalità agevolate per ottenere il corretto “classamento” dei fabbricati rurali e, conseguentemente, l’esenzione dal pagamento dell’Imposta Comunale sugli Immobili ma solo a pochi giorni dalla scadenza, è stato pubblicato il modello con sui inoltrare questa comunicazione. Solo in provincia di Viterbo, i casi sono centinaia e interessano gran parte degli imprenditori agricoli. Tutti i proprietari di fabbricati che abbiano i requisiti di ruralità già accatastati in altre categorie, dovranno presentare agli uffici dell’Agenzia del Territorio una domanda di variazione della categoria catastale perché venga attribuita una nuova categoria: la A/6, di classe R (appositamente istituita dal decreto) se abitazione, la categoria D/10 se fabbricato strumentale. Nella domanda l’interessato deve includere un’autocertificazione nella quale dichiara che l’immobile possiede i requisiti di ruralità, in via continuativa a decorrere dal quinto anno antecedente a quello di presentazione della domanda. "Siamo già pronti a procedere con questa corsa contro il tempo per presentare le domande - afferma Gabriel Battistelli, direttore della Coldiretti di Viterbo - ma contestualmente ci siamo già attivati nei confronti del Ministero per ottenere dei tempi congrui per espletare tutte le istanze permettendo così che i diritti delle nostre imprese vengano rispettati. Altrimenti si rischia la farsa. Ricordiamo che questo accatastamento significa eliminare tutti i contenziosi con la pubblica amministrazione. Eliminare contenziosi significa anche eliminare costi per le imprese”. In questi mesi Coldiretti ha presidiato l’iter legislativo in ogni suo passaggio ed è perciò in grado di accompagnare ed assistere le aziende sotto ogni aspetto. Tutti gli interessati sono invitati a rivolgersi con la massima urgenza agli uffici della Coldiretti che sta organizzando il servizio per rispondere al meglio ai bisogni delle imprese agricole associate.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi