COLDIRETTI VITERBO: “PRONTI A PRESENTARE UN PIANO OPERATIVO DI GRANDISSIMO RILIEVO”
6 novembre 2018

COLDIRETTI VITERBO: “PRONTI A PRESENTARE UN PIANO OPERATIVO DI GRANDISSIMO RILIEVO”

Ancora ingenti danni da lupo nella Tuscia

Anche ieri l’ennesimo drammatico attacco di lupi ad un gregge, con ingenti perdite per l’allevatore ed uno spettacolo penoso, con tanti animali straziati e lasciati a terra con le viscere di fuori. Con l’ultimo attacco di lupi a greggi di pecore nella Tuscia e dopo i due assalti di venerdì e sabato con una vera strage di ovini, prosegue l’annoso interrogativo nella provincia di Viterbo su come si potrà risolvere la situazione. L’ultimo assalto ha colpito un’azienda agricola della Tuscia con altri danni pesantissimi.

“La situazione è diventata di pura follia - denuncia il presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici – ed un intero settore economico del nostro territorio rischia di scomparire totalmente, mettendo in crisi un’intera comunità. Questi animali ibridi o lupi che siano, non sono compatibili con il nostro ambiente e con la nostra economia e vanno gestiti o allontanati; non è l’uomo ad aver invaso il territorio di questi animali, ma sono questi animali, tra l’altro provenienti da altre aree geografiche extra-italiane, che, non trovando più cibo nei boschi a causa del loro sovrannumero e di quello dei cinghiali che devastano ormai tutta la Tuscia e non hanno mai dato fastidio a nessuno; qui si è rotto totalmente l’equilibrio di un ecosistema; vogliamo una gestione degli animali selvatici, così da poter avere una convivenza dignitosa per tutti”.

“Ad oggi, aggiunge il direttore di Coldiretti Viterbo Alberto Frau, secondo la legge non è possibile l’abbattimento di questi animali, poiché protetti, pertanto ogni affermazione in tal senso è pura demagogia ed ogni eventuale decisione in merito verrà sempre e comunque impugnata, continuando a far ristagnare il problema; “Come presidente e direttore di Coldiretti – annunciano Pacifici e Frau – promuoveremo a breve una serie di soluzioni sul problema lupo a sostegno della categoria degli allevatori e coinvolgeremo tutti i nostri soci e tutte le forze politiche presenti nel territorio perché si tratta di una battaglia di tutti, senza colore politico, perché il problema è di tutti, non solo dei pastori; le soluzioni ci sono e le promuoveremo, poi sarà compito di chi di competenza farle sue e metterle in atto”.

 

 

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi