EMERGENZA NEVE
6 febbraio 2012

EMERGENZA NEVE

“In tempi di normale attività i trattori dei nostri soci e, più in generale degli imprenditori agricoli, vengono usati per seminare e poi per raccogliere. In tempi di emergenze come quelli di questi ultimi giorni, i mezzi agricoli si possono utilizzare anche per collaborare con le forze dell’ordine, la protezione civile e le amministrazioni comunali, per tentare di arginare i danni e liberare le strade invase dalla neve”. Così Massimo Gargano, presidente di Coldiretti Lazio, che invita tutti i commissari degli Ente Parco, presenti nella Regione Lazio, ad utilizzare al meglio la legge di orientamento che permette proprio di far lavorare, in questi casi di emergenze, gli imprenditori agricoli locali che con immediatezza e professionalità possono garantire il ripristino della normalità nelle zone più colpite. Con le “vomere per neve” (o lame) sull’anteriore, lo spargi sale sul posteriore ed applicate le catene sulle grandi ruote – spiega Gargano – gli imprenditori agricoli possono essere utili a tutti quanti noi. Purtroppo, ad oggi – chiosa con molto rammarico  ancora il presidente di Coldiretti Lazio – questa opportunità viene utilizzata davvero troppo poco e non se ne comprendono le motivazioni visto che poi tutti chiedono interventi urgenti ed immediati”.
Da anni ormai le imprese agricole si sono attivate, a condizioni vantaggiose,  per garantire viabilità sicura, pulita e soprattutto efficace dove gli altri mezzi non sono in grado di arrivare.
Un tipo di attività che Coldiretti da sempre incentiva per sfruttare appieno le possibilità offerte dalla legge di orientamento. “Grazie alla legge di orientamento le imprese agricole possono infatti sottoscrivere convenzioni anche con gli Enti Parco – ha concluso Gargano – oltre che con amministrazioni comunali, enti ed aziende private, ed intervenire in caso di neve in attività di servizio e funzionali alla sistemazione e manutenzione del territorio. Gli agricoltori conoscono il territorio, ne conoscono le insidie e meglio di altri possono intervenire direttamente limitando al minimo i rischi per i cittadini. E’ una grande opportunità – sottolinea Aldo Mattia, direttore di Coldiretti Lazio  – gli agricoltori possono essere una risorse eccezionale in questi momenti di forte disagio. Lo dimostrano le decine di interventi, anche volontari, e le centinaia di ore di operatività garantite in questi giorni dove si sono programmati con intese e accordi tali collaborazioni che auspichiamo in futuro si potranno sottoscrivere anche con tutti gli Ente Parco che riterranno importante rispondere positivamente al nostro invito”.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi