14 Settembre 2022
FEI, si alza il sipario sul “Pratone” di Coldiretti. Protagoniste le eccellenze enogastronomiche del Lazio

Si accendono i riflettori sul FEI World Championships 2022 il concorso completo e attacchi, che si svolgerà a Rocca di Papa da domani 15 settembre ​al 18 e dal 22 al 25 settembre ai Pratoni del Vivaro. Qui è stato allestito il “Pratone” di Coldiretti Lazio dalla federazione regionale, che sarà presente nel corso dell’evento sportivo che cambierà la storia.

Uno spazio in cui sarà possibile degustare le eccellenze enogastornomiche del Lazio, partecipare a convegni, assistere ai giochi popolari organizzati da Giovani Impresa nel “Borgo Coldiretti”, dove il 22 settembre si svolgeranno anche gli Oscar Green, il concorso che premia le idee innovative messe al servizio dell’agricoltura dai giovani imprenditori del settore.

Sarà un momento di confronto con dibattiti su temi cari alla Coldiretti Lazio, come il convegno di sabato alle ore 11 “No al cibo sintetico”, un focus scientifico che coinvolgerà anche la Consob e si proseguirà sempre nello stesso orario anche domenica, in cui saranno analizzate le paure e le diffidenze dei consumatori verso i prodotti realizzati in laboratorio. Domani, invece, si partirà con “La lunga vita dei rifiuti” che vedrà la partecipazione dei Carabinieri Forestali.

Nell’area conferenze sabato 24 alle 11 verranno, inoltre, presentati i libri del giornalista Nunzio Primavera “L’oliveto delle monache” e “Giove Ionico”, a cui prenderanno parte anche le imprenditrici agricole di Coldiretti Donne Impresa

All’interno del “Pratone” chiamato “Nessuno è Perfetto” ci sarà anche un’Agrispa, una vera e propria area benessere in cui le imprenditrici agricole di Coldiretti Donne Impresa sveleranno le tecniche per i massaggi al viso e gli antichi segreti di benessere, attraverso l’utilizzo delle erbe officinali e altri prodotti naturali per la pelle come l’olio o il latte, tra cui i cosmetici bio realizzati dall’azienda “Bio Helix Tuscia” di Viterbo. Sempre le Donne Impresa saranno protagoniste nelle fattorie didattiche con i laboratori per grandi e piccini.

Non mancheranno le degustazioni dei migliori vini del Lazio prodotti dalle aziende di Coldiretti che sarà possibile assaggiare nella “Vinoteca”, l’area che ospiterà anche i suggerimenti per imparare a riconoscere i migliori vini bianchi e rossi.
Domani si partirà da questi ultimi insieme all’Onav, l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino, mentre la giornata di venerdì sarà dedicata al loro abbinamento con i formaggi del Lazio, domenica si passerà ai salumi e sabato alla degustazione dei vini bianchi.

Tra le aziende vitivinicole e olivicole saranno presenti “L’Oro delle Donne”, dei Castelli Romani, la “Tenuta Casciani” e “Madonna delle Macchie” di Viterbo e dall’azienda agricola del frusinate “DS Bio” di Danilo Scenna, che per l’occasione presenterà anche la nuova linea di vini “Indomato”, dedicati sia all’evento equestre, ma anche alla passione per i cavalli, che vengono utilizzati dal produttore anche per la raccolta dell’uva.
Non solo vino, ma anche la birra artigianale prodotta da “Alta Quota” a Cittareale in provincia di Rieti.

Accanto alla “Vinoteca” è stata allestita anche una “Oleoteca”, con momenti di confronto, crescita e formazione come gli appuntamenti per conoscere e riconoscere l’olio Evo di qualità del Lazio insieme ad Evoschool di Unaprol, il Consorzio Olivicolo Italiano. Si partirà già domani dalle 12 alle 17 e si proseguirà tutti i giorni con lo stesso orario.

Nel “Pratone” di Coldiretti Lazio ci sarà spazio anche per gli Agripub e Agripicnic, dove sarà possibile degustare i piatti preparati dai nostri Agrichef di Campagna Amica, tra i quali Cristina Scappaticci e Ilaria Marino, che mostreranno i piatti tipici della tradizione contadina realizzati con prodotti genuini e a KM 0.

E tra i prodotti di eccellenza del Lazio sarà possibile degustare i salumi e formaggi della “Fattoria Lepini” o il tradizionale “Cacio Fiore di Columella” realizzato dall’Azienda Agricola “Pitzalis”, la frutta secca e le gustose creme, tra cui quella imperdibile alla nocciola, dell’Azienda Mecarelli o il miele, i sughi e le spezie di “Sapore di Svolta”, la realtà di Latina che in passato è salita sul podio degli Oscar Green di Coldiretti.

E ancora le carni dell’azienda Placidi o le imperdibili confetture, succhi e nettari dell’azienda Reda, ma anche i prodotti dall’azienda “Le Faeta” come pane e pizza e i legumi tradizionali della Tuscia prodotti dall’azienda agricola “Il Cerqueto”. Non mancheranno i cocktail e le macedonie di frutta fresca dell’azienda agricola “La Fonte” di Luca Mattozzi o i gelati della fattoria “La Frisona”.

Archivi

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi