22 Settembre 2020
SODDISFAZIONE DI COLDIRETTI LAZIO PER LA FIRMA DEL DL DECONTRIBUZIONE FILIERE AGROALIMENTARI

Granieri: “Ottimo risultato. Siamo stati promotori della decontribuzione per consentire il rilancio delle imprese”

Sarà lo Stato a farsi carico con 426 milioni di euro previsti dal Decreto Rilancio delle contribuzioni delle imprese. Soddisfazione è stata espressa da Coldiretti Lazio per la firma da parte del ministro delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, del decreto per l’esonero dei contributi per le filiere agroalimentari. I fondi sono finalizzati all'esonero straordinario dai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro dovuti per il periodo che va dal 1° gennaio al 30 giugno 2020.

Un provvedimento che riguarda le filiere agroalimentari.Il testo è stato poi inoltrato al Mef, dopo la firma della ministra Bellanova, per l’adozione definitiva del provvedimento.

"Siamo soddisfatti di questo risultato – spiega il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri - Come Coldiretti ci siamo fatti promotori della decontribuzione. L’esonero del versamento dei contributi è un aiuto concreto alle aziende. L’obiettivo è chiaramente quello del rilancio delle imprese, sia da un punto di vista produttivo, che occupazionale delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura"

 

 

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi