26 marzo 2012

Vinitaly 2012

 

La Coldiretti ciociara sarà presente, così come consuetudine, al Vinitaly. Nell’ambito della manifestazione che ospita alcuni tra i migliori vini della Ciociaria e dell’intera regione Lazio, il direttore della sede ciociara, Paolo De Cesare,  prenderà parte al seminario organizzato dalla sede Coldiretti regionale che propone delle attente riflessioni proprio sulla diversificazione e in merito alla conquista dei nuovi mercati per i vini del Lazio. L’incontro si terrà martedì 27 marzo 2012 nel padiglione del Lazio a Verona ed il programma prevede per le ore 10.00 l’avvio del seminario che sarà introdotto e moderato da Aldo Mattia, direttore della Coldiretti Lazio.
In scaletta sono previsti gli interventi di  Angela Birindelli – Assessore Agricoltura Regione Lazio, Massimo Gargano – Presidente Coldiretti Lazio, Riccardo Cotarella, Enologo e Carlo Hausmann – Direttore dell’azienda romana mercati.
“La Coldiretti – ha rimarcato De Cesare - assieme con la Regione ha inteso lanciare un momento di riflessione dedicato alle dinamiche del vino con l’obiettivo di focalizzare i percorsi di uscita dalla crisi del vino, ed alla situazione del potenziale produttivo e del mercato nel Lazio. L’analisi congiunturale presenta alcune criticità come quelle legate alle imprese che chiudono. Ma a fronte di questo fenomeno – aggiunge De Cesare – sono molte quelle che tentano di riposizionarsi”.
Coldiretti sta spingendo negli ultimi tempi verso strategie produttive che mirino all’ innovazione e alla diversificazione. Innovazione nei prodotti, anche coraggiose, che a tempi medio-lunghi possono anche comportare un reinvestimento nella riconversione dei vigneti. Su questo è essenziale riprogettare la qualità su scala territoriale, non lasciando sulle spalle delle singole aziende l’onere di affermare un territorio.
La diversificazione pone ragionamenti che Coldiretti sta proponendo da tempo e che riguardano, ad esempio, i vini green con forte contenuto di naturalità (bio, senza solfiti, a basso input, con contenitori ecologici), la grande performance del prosecco, unico vino che continua ad ingrandire l’area di business anno dopo anno ed i vini da dessert.Coldiretti Lazio, infine, durante il seminario dedicato al nostro territorio, porterà alla ribalta un recente studio dedicato ai prodotti definiti alternativi a base di uva come ad esempio i  succhi d’uva con nuove tecnologie a freddo, l’uso degli zuccheri d’uva ed i principi attivi (coloranti). L’impressione è, infatti,  che queste produzioni non siano semplicemente accessorie alla filiera del vino ma, dopo ricerche ed approfondimenti , debbano diventare dei veri e propri progetti speciali da mettere in atto. Lunedì 26 marzo, alle ore 15.00, la Coldiretti ciociara sarà presente all’iniziativa organizzata negli stand della sede nazionale dedicata al tema “Clima e vino: rischi e prospettive di una relazione particolare”.

Seguici su Twitter

Seguici su Facebook

Facebook By Weblizar Powered By Weblizar
Copyright 2018 COLDIRETTI. Tutti i diritti riservati.

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

Le impostazioni dei cookie in questo sito sono impostate su "permetti cookie" per permettere la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui l'utilizzo di questo sito senza cambiare le impostazioni del tuo browser o se clicchi su "Accetto" confermai l'autorizzazione di tali cookie.

Chiudi